21 Jan

Pagella insufficiente a metà anno: i nostri consigli e soluzioni

Le valutazioni di metà anno sono la sintesi del lavoro svolto fino a quel momento. La pagella insufficiente indica agli studenti e alle loro famiglie il rischio di perdere l’anno scolastico.
Certamente i voti non “raccontano” in modo esauriente l’andamento scolastico globale, per questo motivo è sempre consigliabile partecipare ai ricevimenti con i docenti. Ma come coordinatore didattico di una scuola privata ritengo che la pagella debba comunque essere tenuta in massima considerazione. Altro fattore fondamentale sono i primi voti del secondo quadrimestre. Nel caso in cui il trend non migliori subito allora conviene “correre ai ripari”.

Pagella con alcune insufficienze

Con una o due insufficienze non gravi, non c’è da allarmarsi. Nella maggior parte delle situazioni il problema può essere risolto con un maggiore impegno.

Crediamo che il consiglio migliore che possa essere dato ai genitori sia di motivare il proprio figlio. Riteniamo utile far capire ai ragazzi ed alle ragazze che l’impegno genuino genera e rafforza la stima nei loro confronti.
Inoltre può essere utile cercare di instaurare un dialogo volto a trasmettere fiducia. I nostri docenti concordano che lavorare sul senso di responsabilità sia uno dei cardini nel mondo della scuola.

Nei mesi successivi è consigliabile verificare saltuariamente l’andamento scolastico. Eventualmente ricorrere ad un aiuto nei compiti.

Pagella con insufficienze gravi

Con insufficienze gravi o in numero maggiore di due, la situazione necessita di una maggiore attenzione. In particolare le materie scientifiche, tecniche o linguistiche, hanno un sapere cumulativo e rimanere indietro significa maggiore difficoltà con gli argomenti successivi. Il rischio effettivo è quello di una conferma delle insufficienze gravi e la perdita dell’anno scolastico.

La buona notizia è che con la volontà di recuperare ed una buona organizzazione niente è perduto. Se lo studente riesce a raggiungere la giusta motivazione le lacune possono essere colmate. La nostra esperienza ci dice che il miglioramento può essere ostacolato dall’ambiente scolastico, dalla sfiducia o dalla mancanza di stimoli.

Le nostre soluzioni

Il Centro Studi Michelangelo lavora proprio su questi fattori per favorire un recupero veloce e di successo.
Abbiamo fiducia nella collaborazione con le famiglie dei nostri studenti. Crediamo fortemente che dialogare con genitori per trovare comuni strategie di impegno sia uno dei motori nella crescita personale degli studenti.

Con i nostri corsi di recupero mattutini o serali l’obiettivo finale è la promozione, una rivincita sulla pagella insufficiente di metà anno!

Anche in questo caso l’esperienza ci suggerisce che febbraio è il mese ideale per ripartire, iscriversi ai corsi e finire l’anno scolastico in modo positivo. Il termine ultimo per le iscrizioni in questo anno è fissato al 15 di marzo. Per un inserimento fruttuoso, noi consigliamo di non aspettare troppo tempo.

Chiamaci per un preventivo gratuito, siamo a disposizione per chiarire ogni dubbio sui nostri percorsi.

pagella insufficiente: le soluzioni del CSMichelangelo

www.miur.it